Podalico ? No problem !

bambino conchiglia
 


S. è arrivata da me chiedendomi di farle da doula perchè temeva che i nonni intervenissero eccessivamente nelle sue scelte da primipara.
Era al terzo mese ed era perfettamente comprensibile dato che sua madre è stata per molti anni dirigente dell´azienda sanitaria, il padre del suo compagno è medico e lei desiderava vivere un´esperienza non medicalizzata.
Nei pochi incontri è emerso che lei "non si sentiva incinta" perchè stava bene e non aveva nessun problema.
Abbiamo parlato dei vari esami che avrebbe potuto fare o non fare e ne ha fatti un numero ragionevole per assecondare le ansie della famiglia e le sue.
Ad un certo punto però le dicono che la bambina non è ancora in posizione ed è tardi quindi alla seguente ecografia se fosse ancora podalica le avrebbero prenotato il taglio cesareo.
Lei si prende paura e chiede il mio aiuto. Abbiamo fatto diversi esercizi, hanno provato moxa e agopuntura, ma la bimba il giorno dell´ecografia è ancora a testa in su.
Le prenotano il cesareo e lei inizia a farsene una ragione, ma iniziamo comunque un percorso per andare più a fondo.
Facendo delle visualizzazioni incontrava posti bui e spaventosi, ma non arrivava mai in fondo e trovava sempre una scappatoia per non entrare nei posti senza luce.
Un giorno vedendola innervosita che rimproverava la bimba perchè non si girava, le ho spiegato che poteva provare ad entrare in quei posti, che forse non erano brutti come pensava e magari avrebbe scoperto di riuscire a vedere nel buio, o chissà cos´altro.
Le ho chiesto di scrivere una fiaba e attraverso le sue immagini fantastiche di tane e cunicoli è riuscita ad esplorare anche i luoghi che non la rassicuravano.
Così in quei giorni è arrivato il panico, la bambina si muove tanto e lei inizia a chiamarmi perchè teme che possa attorcigliarsi col cordone o perchè pensa che possa stare male o per altre paure di questo tipo.
Continuo a rassicurarla che va tutto bene senza spiegarle più di tanto, finchè mi chiama e mi dice: sai questa notte ho fatto dei sogni orribili, c´erano dei giganti che mi volevano mangiare! ho avuto tanta paura!
Io continuavo a dirle: bene! brava continua così! sono i sogni "giusti"!
Infatti poi ha fatto un´altra ecografia e la bimba si era girata.
Che felicità!
 
Di Laura Casadei
Doula
 
 
Mi chiama una mattina Silvia, una mia vecchia cliente ora amica che ho seguito dalla sua prima gravidanza (una bimba podalica partorita con cesareo programmato), ora è alla seconda gravidanza e sta seguendo il corso di preparazione al parto organizzato dalle dieci lune. Mi dice: senti c’è Monica che ha il bambino in posizione podalica ed è molto spaventata, perché non vieni oggi pomeriggio al corso ? Anche Monica è una mia vecchia cliente, anche lei alla seconda gravidanza, decido di ascoltare “l’allarme” di Silvia, lei sa certamente molto bene cosa si prova quando “le hai provate tutte”. Dunque nel pomeriggio vado dubbiosa di poter “fare qualcosa”, certa di portare almeno un po’ di serenità.
Sia Monica che Silvia sono ormai alle ultime settimane, mi fa piacere ritrovarle nel gruppo di “pance”, appena mi vede Monica mi fa un gran sorriso !
Mi metto in ascolto, le ansie, le paure, le piccole grandi gioie.
Mi viene in mente un rilassamento guidato “il quadrato dello splendore”, un esercizio di pnl che si può usare per convincersi di qualsiasi cosa. Dai temi emersi decido di lavorare sul sentirsi sicure di “farcela”, sul rilassamento, sullo splendore:
Comincio con il rilassamento di Jacobson, sdraiate o in posizione comoda, occhi chiusi, al buio, contrai e lasci andare progressivamente tutte le parti del corpo dai piedi alla testa, poi comincio a lavorare sul tema della “sicurezza”: Ricorda un momento in cui ti sei sentita sicura, sicura come non mai, sicura di farcela, eri talmente sicura che ce la facevi di sicuro, ricorda bene la scena, com’eri vestita, chi c’era con te, qual’era la situazione, datti il tempo di utilizzare tutti i sensi, il tatto, la vista, l’odorato, il gusto, l’udito, descrivi la scena con tutti i sensi, ora puoi tracciare un quadrato intorno alla scena, è il quadrato dello splendore, guardalo bene, quando ti senti pronta puoi entrare nel quadrato dello splendore, puoi diventare quella persona così sicura, così sicura di farcela, puoi diventare lei, sei quella persona, ora puoi guardare con i suoi occhi, sentire con le sue orecchie, puoi usare tutti i sensi ed essere lei, sei lei, sei sicura di farcela, lo sai che ce la fai, ne sei sicura, ti lasci invadere da questa meravigliosa sensazione di sicurezza, lasci che ti abbracci e che ti ristori…ti prendi del tempo per vivere questa meravigliosa sensazione di sicurezza…quando sei pronta puoi lasciare il quadrato, uscirne e chiuderlo dietro di te, ti porterai con te questa meravigliosa sensazione di sicurezza, ora sai che puoi farcela, sei completamente sicura di te, sei sicura che puoi farcela.
 
Ripeto lo stesso esercizio, con piccole varianti anche per il “rilassamento” e per lo “splendore”, a questo punto mi capita una cosa curiosa: mi sento la testa muoversi verso l’alto e, sempre con gli occhi chiusi, vedo da una nuvola un uomo con i baffi che si affaccia guardando in giù, lo riconosco è il bambino di Monica ! Ha paura e non vuole “scendere giù”, sempre proseguendo l’esercizio lo rassicuro, sento una voce dolcissima che lo chiama e lo invita, rido di gusto, faccio i versi, mi sto proprio divertendo ! A poco a poco l’esercizio finisce. Appena apro gli occhi vedo il volto di Monica come trasfigurato in una pace radiosa.
Non so se è servito a qualcosa, almeno si è rilassata un po’ !
Due giorni dopo la incontro a casa di Polina, l’ostetrica, mi racconta che aveva preso un appuntamento quella mattina per la “manovra di rivolgimento” con un medico, ma…non è stata necessaria, il bambino si era girato…!!!
 
Di Emanuela Geraci
Counselor perinatale e doula



Se hai una storia da raccontare o dei consigli
scrivici a info@mondo-doula.it

Carissimi/e soci/e e visitatori/visitatrici, dal 22 aprile 2017, l'Associazione di Promozione Sociale Eco Mondo Doula si e' trasformata in Associazione Professionale Mondo Doula, ai sensi della legge 4/2013, cambiando anche la sede legale.

I necessari cambiamenti al sito ed alla documentazione sono in corso e richiederanno un po' di tempo... ci scusiamo per eventuali disagi e/o difformita'.