Sobonfu E. Somé, la custode dei riti




Sobonfu E. Somé è una donna del Burkina Faso ed appartine alla tribù dei Dagara. Il Burkina Faso uno dei paese più povero del mondo è uno dei più ricchi a livello spirituale e tradizionale.

Dalla sua nascita Sobonfu è stata designata a portare i riti del suo popolo nei paesi occidentali. Infatti, il suo nome Sobonfu significa “custode dei riti”. Gli anziani della tribù Dagara le hanno imparato dalla prima infanzia i vari riti d’iniziazione e le hanno dato il compito di insegnare l’antica saggezza, i rituali e le tradizioni. Oggigiorno Sobonfu E. Somé vive in California e viaggia il mondo per conferenze e seminari.

 

I Dagara considerano i bambini quale l’anima di un villaggio ed i rituali servono ad aprire la strada spirituale della vita. La nascita, l’entrata nella comunità vengono festeggiati con riti. I riti Dagara guariscono e preparano la mente, il corpo, lo spirito e l’anima a ricevere la spiritualità che ci circonda.

Sobonfu E Somé dice che è una sfida di portare i riti nel mondo materialistico, ma è l’unico modo per mettere le persone di nuovo in contatto con la terra ed i loro propri valori.

 

Sobonfu ha scritto due libri “the Spirit of Intimaci” e “Welcoming Spirit Home”, il quale propone dei rituali e delle pratiche per la comunità, gli aborti spontanei e i bambini.

 

Sito in inglese:

www.sobonfu.com

 

Seguono due esempi di riti proposti da Sobonfu come vengono vissuti nella sua  tribù e come possono essere tradotti per i nostri bisogni.

 

Rito di purificazione

Rito di purificazione dell’utero. La donna Dagara vuole separarsi dai punti deboli nella sua femminilità che potrebbero mettere in pericolo la sopravvivenza del bambino. Una piuma di pulcino, le viene passata sul corpo mentre si prega.

La donna occidentale può fare il rito di purificazione in una capanna per sudare o in una sauna. La donna spiega alla sua comunità, alle sue amiche, il motivo del rito. La donna si reca da solo nella capanna o la sauna, mentre i suoi amici l’aspettano fuori. La donna s’impegna a dimenticare certi desideri, quali sesso, o apparenza del bambino. Può indurre il suo corpo con olio di lavanda o salvia. Candele rosse e blu sostengono le visioni e l’entrare in contatto con i tuoi antenati (rosso), mentre il blu aumenta la capacità di concentrazione e  di perdonare. Il rituale finisce con un ringraziamento per chi ci ha partecipato. Può essere ripetuto, finchè la donna non fa un rituale di fertilità.

 

Rito di fertilità

La donna Dagara passerà la notte con le sue amiche in una grotta (simbolo dell’utero). La donna pregherà e si lascerà massaggiare. Per il popolo dei Dagara,una gravidanza fisica è solo possibile se le è preceduta una gravidanza spirituale nella quale la donna si dichiara pronta ricevere l’anima del bambino

Da noi un rito di fertilità potrebbe essere fatto così: con il suo partner,  la donna cerca una grotta o cava. Se non è possibile, si può anche montare una tenda nel bosco. È importante che ci sia il contatto diretto con la terra. I suoi ospiti devono chiamare gli spiriti della fertilità e chiedere che un essere scelga il suo grembo, mentre la donna è sdraiata su un letto di terra lievemente rialzato. La coppia deve dichiararsi pronta ad essere disponibile per il bambino con l’aiuto della comunità. Se è possibile, tutti i presenti passeranno la notte nella cava. Dopo il rito, la donna deve rilassarsi ed eventualmente essere massaggiata. Questo rito è la premessa per una gravidanza spirituale ed apre la porta ad una nuova anima.

 

Seguono nel libro descrizioni di riti se succedono aborti spontanei, riti durante il parto, riti di benvenuto al neonato, riti della placenta e tanti altri


di Sabine Lanfranchi, doula

 

 

 

 

 

 



Se hai una storia da raccontare o dei consigli
scrivici a info@mondo-doula.it

Carissimi/e soci/e e visitatori/visitatrici, dal 22 aprile 2017, l'Associazione di Promozione Sociale Eco Mondo Doula si e' trasformata in Associazione Professionale Mondo Doula, ai sensi della legge 4/2013, cambiando anche la sede legale.

I necessari cambiamenti al sito ed alla documentazione sono in corso e richiederanno un po' di tempo... ci scusiamo per eventuali disagi e/o difformita'.