Mami

mami

Per i Sumeri la Creatrice di tutte le cose era l’onnipotente “Madre di tutti”, Mami, la regina della terra coronata da lapislazzuli.

Come un vasaio, la dea mescolò dell’argilla al di sopra dell’abisso cosmico in modo da formare quattordici immagini di se stessa, allineandole in due file, sette alla sua destra e sette alla sua sinistra; tra le due file Mami pose un mattone cotto, poi pronunciò degli incantesimi vivificatori sopra alle immagini di argilla, ed esse divennero vive: quelle alla sua destra come uomini, quelle alla sua sinistra come donne; gli uni e le altre erano fatti a sua immagine. Per questo aveva l’attributo di Nindun, la “Signora della Procreazione”.

Il mattone simbolico di Mami serviva da guanciale alle donne sumere quando, durante il travaglio partecipavano al potere creativo della madre. Esse la invocavano durante il parto, Mami era particolarmente sensibile alle donne che la invocavano per il secondo figlio. Qualsiasi lavoro delle donne era un’immagine della creatività materna. Tutelava la proprietà terriera ed era una dea guerriera, pretendeva che una parte di terra in ogni campo coltivato venisse lasciato incolto. Mami veniva raffigurata a cavallo di fieri leoni, ornata dei gioielli del suo popolo.

Rappresenta la fierezza e la creatività delle donne.



Se hai una storia da raccontare o dei consigli
scrivici a info@mondo-doula.it

Carissimi/e soci/e e visitatori/visitatrici, dal 22 aprile 2017, l'Associazione di Promozione Sociale Eco Mondo Doula si e' trasformata in Associazione Professionale Mondo Doula, ai sensi della legge 4/2013, cambiando anche la sede legale.

I necessari cambiamenti al sito ed alla documentazione sono in corso e richiederanno un po' di tempo... ci scusiamo per eventuali disagi e/o difformita'.