Alla mia doula Laura







Ti ho conosciuto in un incontro su come portare i bambini nella fascia. Non pensavo proprio di conoscere una doula, nemmeno sapevo cosa fosse! E invece, ecco che, aprendo la porta della sala dove si svolgeva l´incontro suddetto, mi sono sentita accolta da un gran sorriso e un bel abbraccio. “Uao!” pensai “E questa chi é??”.
Eri tu.
Parliamo, parliamo, parliamo di bambini, pance, la mia pancia (ero al 5° mese), nascite, culle, passeggini e... tutto era così familiare, direi quasi “parentale”...insomma mi sentivo a casa!
Poi, fino al giorno del mio parto, non ti ho più contattato, ma, a volte, mi capitava di ripensare a quell´incontro. Ero intenzionata a farmi seguire da “qualcuno” dopo la nascita di mia figlia, ma quel qualcuno non sapevo ancora chi sarebbe stato: un´ostetrica? Un ginecologo? Una psicologa? O una doula?
Sentivo di aver bisogno di un sostegno al mio essere madre. La mia famiglia è lontana e la famiglia di mio marito non ha potuto starci vicino. Ed io volevo essere mamma, non come la mia mamma e non volevo nemmeno essere mamma come lo è stata e lo è mia sorella o le mie “amiche del nord” (sono originaria della provincia di Como, dove chissà come ci si crede sempre più a nord di tutti!). Non credevo di essere più brava o meglio di tutte loro, solo volevo essere io, Io Mamma Moira e non la copia di mamma Lucia o nonna Rosina.
Ma chi poteva insegnarmi ad essere mamma Moira?
Eri tu.
Quando è nata la mia dolce Lisa Violante, tutto è stato più chiaro; non ho dovuto nemmeno fare lo sforzo di pensare: ti ho chiamato e tu eri disponibile, c´eri! E così è iniziato il tutto; ma il tutto cosa? Mah.. Ancora non so bene trovare le parole per definirlo perchè ancora non è terminato, è ancora tutto in divenire, proprio come la mia bambina (che ora ha quasi 8 mesi!). So che hai iniziato a venire a casa nostra: insieme abbiamo parlato, abbiamo riso, abbiamo pianto, abbiamo mangiato, abbiamo visto cacche, caccole, rigurgiti, pannolini, nanne, ninne, vestitini, pappe, coccole, amici, gatti e parenti.
In questo nostro condividere tu hai creduto in me come mamma, come mamma Moira; mi ha fatto vedere la cura e l´attenzione con cui guardavo (e guardo tuttora) mia figlia, mi hai fatto scoprire la sua sensibilità che, guarda caso, è molto simile alla mia, mi hai fatto cogliere e prendere tutto ciò che c´era e c´è di buono nelle mie mani che accarezzano, nelle mie braccia che sostengono, nelle mie parole bislacche che fanno ridere, nella mia voce che canta ninne nanne inventate.
Tutto questo eri e sei tu.
Ecco cos´è una doula per me! Una sorella, una mamma, un´amica...non saprei dire...So solo che tu mi hai aiutato a credere in me come mamma e ora so che sono una buona mamma, anche se con Lisa mi arrabbio, faccio degli errori, e a volte mi sembra di non farcela, ma quello che mi hai insegnato è rimasto dentro al mio cuore, dentro alla mia pelle come un segno indelebile; ora fa parte di me.
E questo sei tu.
In questi 8 mesi ho avuto bisogno anche della pediatra, del medico di base, dell´ostetrica, del ginecologo, tutte figure ben distinte e insostituibili e che possono rispondere a diverse necessità; ma in quel momento, dopo la nascita, ho avuto bisogno di te e ti ringrazio tanto per esserci stata.
Con affetto,

Moira
(doula: Laura Casadei)


Se hai una storia da raccontare o dei consigli
scrivici a info@mondo-doula.it

Carissimi/e soci/e e visitatori/visitatrici, dal 22 aprile 2017, l'Associazione di Promozione Sociale Eco Mondo Doula si e' trasformata in Associazione Professionale Mondo Doula, ai sensi della legge 4/2013, cambiando anche la sede legale.

I necessari cambiamenti al sito ed alla documentazione sono in corso e richiederanno un po' di tempo... ci scusiamo per eventuali disagi e/o difformita'.