Artemide- Diana

Artemide

Queste due grandi dee mediterranee, greca la prima, romana la seconda, hanno assimilato nei secoli molte dee anteriori, divenendo quindi particolarmente rappresentative.

Artemide è una dea vergine, dea della luna, sorella di Apollo, appena nata aiutò la madre Leto a partorire il fratello, divenendo così la sua levatrice. Artemide è la Signora della selvaggina, dea delle selve e degli animali, una dea cacciatrice e violenta, dea della freccia e dell’arco, dalle furie improvvise e mortali. Uccideva tutti coloro che osavano uccidere animali femmina incinte o cuccioli appena nati.

Artemide è la forza della creazione, come Artemide-Ilizia viene invocata dalle partorienti perché assicuri loro un parto facile o una rapida morte, le donne trovavano sollievo nella credenza che lei le assistesse, come assisteva tutti gli animali femmina assicurando loro un parto facile e indolore. Ad Artemide Lochia venivano consacrati i panni delle puerpere, mentre ad Artemide di Brauron si donavano le vesti delle donne morte di parto. Artemide rappresenta il lato selvaggio e istintuale del parto e aiuta a liberarlo. Rappresenta anche la transizione violenta della separazione del neonato dall’utero e della madre dal figlio che avviene nel momento del parto. Rappresenta quella particolare confidenza con l’inconscio che hanno le donne in gravidanza, con la loro “selva interiore”, quello stato di grazia che le fa essere “vergini”, una in se stessa, e la furia che le donne esprimono e sentono al momento del parto che le rendono temibili e venerabili. Come dea “dell’arco e della freccia” rappresenta la capacità delle donne di raggiungere i loro obiettivi, anche mediante l’uso di una giusta aggressività. Molte sono le sue dee-aiutanti: Egeria, l’ispiratrice e profetessa; Lucina, la dea levatrice, a volte considerata immagine di Giunone, ma anche associata a Diana, la dea che “porta la luce”, partum producat in lucem, associandola alla luna (Selene). La fase lunare in cui il nascituro era stato concepito era di grande importanza nell’antichità, poiché determinava la scadenza del termine della gravidanza, calcolando a partire da essa la decima luna.

Come Artemide di Efeso, rappresentata con innumerevoli mammelle era il simbolo della fertilità e del potere nutritivo della Madre-Terra.



Se hai una storia da raccontare o dei consigli
scrivici a info@mondo-doula.it

Carissimi/e soci/e e visitatori/visitatrici, dal 22 aprile 2017, l'Associazione di Promozione Sociale Eco Mondo Doula si e' trasformata in Associazione Professionale Mondo Doula, ai sensi della legge 4/2013, cambiando anche la sede legale.

I necessari cambiamenti al sito ed alla documentazione sono in corso e richiederanno un po' di tempo... ci scusiamo per eventuali disagi e/o difformita'.